Invito di nozze

quali prodotti scegliere e perché

Com’è fatto un invito di nozze? Quando una coppia comincia a informarsi riguardo gli inviti per il proprio matrimonio si imbatte in una lunga lista di prodotti.

Spesso e volentieri, le coppie in questione non si sono mai rapportate con fornitori di inviti e prodotti cartacei per le nozze, per cui il primo impatto con un listino e una vasta scelta di prodotti può disorientare.

29 partecipazioni-vintage-viaggio-ortensia-valigia

Ogni invito di nozze è formato da uno o più prodotti. Qui di seguito descriverò ogni prodotto singolarmente cosicché i  vostri dubbi spariscano.

prodotti fase 1

 

  • Invito completo: fornisce tutte le informazioni relative al matrimonio. Comunica data, luogo, indirizzo e orario della cerimonia e luogo e indirizzo della location per il ricevimento.
  • Partecipazione cerimonia. Anche se meno utilizzato rispetto a qualche anno fa, è possibile indicare le informazioni relative alla cerimonia in un cartoncino singolo, seguito dall’Invito ricevimento dove verranno invece fornite le coordinate per raggiungere la location scelta.
  • R.S.V.P. Che sta per Répondez, s’il vous plaît, ovvero “È gradita conferma”. In questo foglietto viene indicata una deadline entro la quale gli invitati dovrebbero confermare o meno la loro presenza al matrimonio. Chiaramente vanno indicati i  vostri contatti (cellulare e/o indirizzo e-mail) per rendere più facile il compito agli ospiti. L’R.S.V.P. è molto utile nel caso in cui ci siano tra gli invitati parenti o amici che vengono da lontano e per i quali dovrete prenotare stanze e/o alloggi.
  • Lista nozze. Ad oggi è raro che una coppia si sposi senza aver precedentemente convissuto e quindi, solitamente, hanno già una casa arredata e completa di tutti i fondamentali accessori. Oggi quasi tutti gli sposi scelgono di farsi regalare il viaggio di nozze. Quindi all’interno del cartoncino lista nozze vengono indicate le modalità di “versamento” della quota per la luna di miele. Le opzioni in questo caso sono due:
    1. affidarsi a un’agenzia viaggi che si occuperà di tenere conto dei versamenti degli ospiti e vi terrà informati sull’andamento.
    2. organizzare per conto vostro il viaggio, indicando il codice IBAN e chiedere agli invitati di versare lì le loro quote. Per alcuni specificare il numero del conto è maleducato, a mio avviso, è la soluzione più pratica per tutti. Farete risparmiare tempo ai vostri ospiti dando informazioni dirette riguardi i vostri desideri. Il regalo in ogni caso va fatto, tanto vale chiedere quello che davvero vi renderebbe felici!
  • Liner: personalmente lo adoro! Il cosiddetto liner è una linguetta sagomata di carta stampata che viene incollata all’interno della busta per “arricchire” il corredo. Ritengo il liner una vera chicca, un accessorio che nessuno si aspetta di trovare aprendo un invito di nozze.
  • Mappa: diciamocelo chiaramente… una mappa disegnata, ad oggi, risulta decisamente inutile. Ora per fortuna c’è Google Maps! Credo che nessuno abbia mai utilizzato una mappa presente in un invito di nozze per raggiungere la chiesa o la location. La mappa  è un vezzo, un accessorio coordinato che arricchisce il corredo.